aspettando il tempo per andare al mare

Molti di voi lo sapranno già, mi sono messa a dieta. ho cominciato dal 1 aprile, convinta di cambiare vita. Non che io fossi una mangiona, ma lo confesso il cibo mi piace, e sono golosa di pane e dolci semplici, fatti in casa, delle torte della nonna, per così dire. Pur avendo un fisico con tendenza a ingrassare, nel periodo universitario (che fra laurea vecchio ordinamento di 5 anni, specializzazione di 2 anni, e dottorato di ricerca, di 3 anni, circa 10 - 11 anni) mi sono sempre mantenuta, in forma, (una forma sempre tonda ovvio) gestendo l'alimentazione fra movimento e vita molto dinamica. Poi però mi sono scontrata con me stessa, e ho avuto un periodo di tristezza che mi ha portato a una improvvisa sedentarietà e a conoscere meglio il cibo e le sue capacità di conforto, fino a che le gravidanze non hanno fatto il resto. Negli anni comunque  mi sono sottoposta a regimi alimentari controllati, diverse volte e ormai sono una esperta nel settore, e ho capito che per stare bene non bisogna mangiare troppo, ma mangiare bene, e che fondamentalmente bisogna mangiare poco per sentirsi meglio. E' inutile che pensiamo diversamente. Si la costituzione, il movimento, tutto vero tutto necessario ma se vuoi stare in forma devi mangiare poco, preferendo frutta e verdura. 
Vi presento la nuove collane di partyandcraft, dei bjioux colorati e anticonformisti, con degli inserti realizzati all'uncinetto e delle beads in vetro sabbiato, che in inglese assumono un nome molto evocativo, sea glass, cioè sono opache e ma al tatto hanno una bellissima texture, e fra qualche giorno saranno disponibili in diverse varianti. Nell'ultima esposizione hanno ottenuto un gran successo di pubblico, per chi sa guardare con attenzione e amore. Davvero ancora grazie dell'affetto di molti di voi, che avete trovato il nostro tavolo insieme alle mie compagne di avventura uno dei più interessanti della mostra! 










Post più popolari