Se son rose... sottotitolo genitori non si nasce


Da quando ho cominciato a pensare a questo blog, ho cominciato a progettare, a mettere su, tante idee, una sull’altra, una sull’altra. D’un tratto mi è venuta voglia smetterla di guardare continuamente distrattamente pinterest di provare a fare qualcosa di mio, di toccare, tagliare, sbagliare, fotografare i lavori, di riprendere il ricamo a punto croce, -primo e unico tentativo-, che avevo un po’ tralasciato dopo la nascita di clacli. Si, perché due sono tosti, sono impegnativi, e a volte senti di non farcela. E non mi venite a dire che per una donna, l’amore dei figli è tutto perché non è vero. Una donna, come un uomo, -ma meglio- si realizza anche negli affetti e nella famiglia, ma senza seguire la propria vocazione, senza realizzarsi nel lavoro, una donna non è completa. Progettare, descrivere, certificare, tutto, proprio tutto nel mio lavoro mi realizza e mi rende una persona migliore, una mamma migliore, capace di dare, di resistere al sonno, alla sete alla fame (che vi assicuro per me non è poco!). Io sono così. Appassionata, e quando lavoro in gruppo sento di essere più forte, di avere più grinta.
Tutta questa energia, tutto questo amore per il lavoro e per le cose belle della vita poi in definitiva è dedicato a loro, ai monelli di casa mia, perché imparino ad amare la vita e ha cercare di perseguire i propri sogni senza paura, senza le paure che ,nonostante due genitori fantastici e presenti, ho avuto io.



le immagini si riferiscono al lavoro di Valeria, rose realizzate all'uncinetto con filati vari cotone e lana merino made in australia, opachi, lucidi e con paillette  (quella nera che purtroppo l'immagine fotografica penalizza) - realizzati da Valeria. Queste rose, a seconda della dimensione del tipo e del colore si possono applicare a diversi usi, per bimbe o per mamme belle!





Rose, handmade crochet with love - Valeria


Post più popolari