non parlatemi di halloween!

E già, non parlatemi di halloween! ogni anno c'è sempre un motivo per non riuscire a combinare nulla di buono per halloween. E dire che a differenza di ciò che sostengono molti, a me piace. E mi piace perché alla fine è una riedizione della sicilianissima festa dei morti, e a me piace la mescolanza delle tradizioni, specie se intravedo una radice comune, che mi fa sentire cittadina del mondo. Ovvio io mangio la 'moffoletta' o 'muffuletta' o 'muffoletta', e la 'pupaccena', ma non disdegno la zucca rossa in agrodolce o più semplicemente arrostita (non dimentichiamo la mia linea sempre un po' curva) 
Ma proprio è destino che ogni anno non arrivi mai a sviluppare dei progetti né culinari né di home decor... 
Quest'anno però questo giorno dei morti mi tocca molto più del solito, perché ho avuto a che fare con la morte in questo mese di ottobre... spaventosa parola che fa parte della vita; terribile vuoto che cammina a fianco alla ricchezza della vita e che la sorprende all'improvviso lasciandoci spettatori inerti e impotenti. Ma una cosa ho imparato, se voglio condividerla con voi, in questo giorno dei morti, che se la morte è un vuoto, allora la vita è un pieno, e mentre l'una è completamente indipendente da noi, la vita e il suo pieno dipendono da noi, ed è veramente un peccato non provare a riempirla di tutte le cose belle che esistono. 
Il resto ve lo racconto presto..
intanto vi presento questo progetto pinwheel baby mobile green  version





Post più popolari