Alle 5 a.m.

In questo periodo mi capita sovente di svegliarmi prima del solito, quando ancora dalla finestra filtra solo la luce dei lampioni accesi, e non si sente nessun rumore, provenire dalla strada, nè dall'ambiente casalingo. Questa 'strana' atmosfera, con due bimbi piccolini, il silenzio ė una di quelle cose che fa la differenza, stimola il mio pensiero a riflettere sui miei progetti incompiuti, di lavoro, di studio, e a tante persone che hanno popolato la mia vita recente e passata. Ho tanti progetti pronti, tante idee da condividere, ma mi manca il tempo e oggi vado per priorità. 
In realtà, tutto questo affanno, non mi stanca per niente anzi, mi fa sentire viva, in un momento un po' speciale della mia vita, un momento che sta costringendo a fare i conti con il presente, a valutare tutti gli aspetti, e a fare molta autocritica. Ormai ho realizzato che non sarò mai una madre perfetta, meno che mai, una moglie perfetta e che ė inutile accanirsi contro le evidenze delle storture della vita, non sempre va come dovrebbe punto. Non sempre si ottiene ciò che si vuole. Non sempre basta provarci con tutto l'amore e la passione. Anzi a volte non si riesce più a trovare la motivazione, perché se poi ci credi, allora le cose succedono... Ma crederci sempre ė difficile, ė impegnativo ... E allora meglio sedersi un po' a riflettere e lasciare che tutto vada... O no? 



Post più popolari