lavoro

Pazza 'sta tizia, penserete, che a luglio scrive un post sul lavoro! ma quando si è libere professioniste, lavoratori autonomi, imprenditori di se stessi, artigiani, o come si può chiamare questa condizione, il lavoro arriva mentre non te lo aspetti, e di solito mai quando sei organizzata e pronta, ma quando devi correre a sistemare i bimbi, con qualcuno, che si deve rendere libero a sua volta, per te. Meno male che io ho la mia mamma e il mio papà vicini, che mi aiutano con i bimbi e con il lavoro! lascio i bimbi, se mi serve prendo la loro auto, o mi faccio dare un passaggio, torno, mangio, lavoro, rivado, ritorno, tutto con il loro aiuto. Io li maltratto sempre perché i nonni hanno la tendenza a viziare un po' i nipoti cedendo a ogni loro ricatto, e mostrando una dolcezza infinita di cui i piccoli despoti si approfittano!
e non mi dite che sono dura con i miei figli, perché lavorare sentendo le loro continue grida, di gioia o di dolore, di amore o di odio, non è facile, ma tant'è... Si perché una donna che lavora in proprio e per giunta non molto, non ha molta scelta, e avere due bimbi, di età non molto diversa, significa avere in casa una festa di compleanno continua, e sperimentare ogni minuto un gioco nuovo, che inevitabilmente susciterà amore, gioia, risa, piccola cattiveria, tante emozioni sempre, 24 ore al giorno. 
ecco la collezione delle collane estive, che si arricchirà di nuovi pezzi e che è completamente ANALLERGICA perché è composta solo da vetro e cotone. 
le palline di vetro, Sea Glass, per l'esattezza, si chiama questo bellissimo materiale, sono delle palline di vetro trattate in vasche di acqua e sale, per ottenere questa texture opaca, quasi vellutata al tatto, davvero piacevole; poi ci sono gli swarovski, sicuramente più luminosi, abbinati al cotone lurex, ditemi voi quale vi piace di più!






















Post più popolari