Massimo Prima comunione!

Ė molto dura essere zia di un bimbo che vive a 16.000 km di distanza... Ė molto dura avere una unica travolgente ingombrante esilarante dolcissima sorella che abita a 16.000 km di distanza! Ma questa ė la mia vita e il nostro destino. perciò si va avanti cercando di non guardarsi troppo indietro e non guardarsi troppo avanti e cercando di prendere il meglio da tutte le cose. Alla lontana fisica sopperiamo con la tecnologia che ci consente di vederci attraverso un monitor ogni giorno, dentro le reciproche case e vite, a qualunque orario (fuso orario permettendo). E così da 14 anni, e in 14 anni siamo passati dal vecchio e costoso telefono a skipe ai social. 
Oggi però mi sento felice perché pur non potendo essere li fisicamente, con partyandcraft ho potuto partecipare attivamente alla festa per la prima comunione di mio nipote, prendendo parte ai preparativi, che per ovvie ragioni di spedizione sono iniziati prima di ferragosto, con una catena di montaggio degna di una collaudata filiera produttiva! La comunione per un bambino ė un passo importante della propria vita spirituale, anche se io sono convinta che aldilà di ogni importante convenzione, l amore di dio si trova nel cuore dei bimbi, e a maggior ragione di quelli che soffrono o hanno sofferto. Davvero attraverso i loro occhi ingenui vediamo la bellezza del mondo e ci rammarichiamo della bruttezza, attraverso gli occhi dei bimbi riusciamo a percepire la semplicità della vita in fondo al groviglio ossessivo che invece appare e riusciamo ad essere adulti migliori. Grazie a tutti i bimbi, figli, nipoti, amici e sconosciuti per rendere il mondo migliore.

























Post più popolari